Alternanza scuola lavoro

LO STUDIO CHIMICO AMBIENTALE OSPITA GLI STUDENTI DELL' ITI S. CANNIZZARO DI CATANIA

 

La legge 107/15 ha introdotto obbligatoriamente, dalla III classe, l’alternanza scuola-lavoro,  prevedendo dei percorsi obbligatori per gli studenti dei licei di almeno 200 ore, da svolgersi nel secondo biennio e nell’ultimo anno della scuola secondaria di II grado.

Si chiama alternanza scuola-lavoro e intende fornire ai giovani, oltre alle conoscenze di base, quelle competenze necessarie per inserirsi nel mercato del lavoro, alternando le ore di studio a ore di formazione in aula e ore trascorse all’interno delle aziende, per garantire esperienza “sul campo” e superare il gap “formativo” tra mondo del lavoro e mondo scolastico che spesso caratterizza il sistema italiano e rende difficile l’inserimento lavorativo una volta terminato il ciclo di studi.

Il modello dell’alternanza scuola lavoro intende non solo superare l'idea di disgiunzione tra momento formativo ed operativo, ma si pone l’obiettivo più? incisivo di accrescere la motivazione allo studio e di guidare i giovani nella scoperta delle vocazioni personali, degli interessi e degli stili di apprendimento individuali, arricchendo la formazione scolastica con l’acquisizione di competenze maturate “sul campo”. Tale condizione garantisce un vantaggio competitivo rispetto a quanti circoscrivono la propria formazione al solo contesto teorico, offrendo nuovi stimoli all’apprendimento e valore aggiunto alla formazione della persona. (cfr. “Guida operativa del MIUR 08/10/2015)